Irpinia Job


Portale del Settore Lavoro e Formazione della Provincia di Avellino

Esoneri parziali

Un particolare esonero riguarda i datori di lavoro privati ed Enti pubblici economiche che occupano addetti in lavorazioni che comportano un tasso INAIL pari o superiore al 60 per mille (art,5, comma 3bis, Legge 68/1999 come aggiunto dall'art.5, D.Lgs.vo 151/2015).

In questo caso è, però, dovuto il contributo esonerativo per ogni lavoratore con disabilità non occupato: "3bis. I datori di lavoro privati o gli Enti pubblici non economici che occupano addetti impegnati in lavorazioni che comportano il pagamento di un tasso di premio ai fini INAIL pari o superiore al 60 per mille, possono autocertificare l'esonero dell'obbligo di cui all'art.3 per quanto concerne i medesimi addetti e sono tenuti a versare al Fondo per il diritto al lavoro dei disabili di cui all'art.13, un contributo esonerativo pari ad € 30,64 per ogni giorno lavorativo per ciascun lavoratore con disabilità non occupato".

In generale, i datori di lavoro privati e gli Enti pubblici non economici, che svolgono attività in condizioni speciali, possono chiedere di essere parzialmente esonerati dall'obbligo di assumere l'intera percentuale di disabili a cui sarebbero obbligati versando, in sostituzione, al Fondo regionale per l'occupazione dei disabili, un contributo esonerativo per ciascuna unità non assunta, nella misura di € 30,64 per ogni giorno lavorativo per ciascun lavoratore disabile non assunto.

La nuova misura del contributo esonerativo è stata fissata con Decreto ministeriale del 21.12.07, così aumentando il precedente importo di € 12,91.

La domanda deve essere presentata al Servizio provinciale competente per territorio in cui ha sede l'impresa e deve essere adeguatamente motivata, in quanto a speciali condizioni di lavoro in azienda, particolare faticosità o pericolosità delle lavorazioni, particolari modalità di svolgimento dell'attività lavorativa, numero dei dipendenti per ciascuna unità lavorativa per la quale si chiede l'esonero.

L'obbligo di versamento del contributo esonerativo decorre dalla data della domanda e, in attesa del provvedimento di esonero, il Servizio provinciale competente autorizza la sospensione dell'obbligo di assunzione in misura pari a quella richiesta e, comunque, non superiore al 60%.

La percentuale può essere aumentata fino all'80% per i datori di lavoro operanti nel settore della sicurezza e della vigilanza e nel settore del trasporto privato, a seconda della rilevanza delle caratteristiche dell'attività aziendale



Menu di pagina
stampa la pagina  stampa la paginatorna su torna su
Bookmark and Share« indietro

News

Offerte di Lavoro

Garanzia Giovani

Centri per l'Impiego

Centri per l'Impiego


vai alla pagina dei Centri »

Social Network

Servizi al Cittadino